torna alla Home Page
torna alla sezione "Televisione"

| Cibo e bevande | Cinema | Giochi | Libri, fumetti e riviste | Musica, hi-fi e strumenti |
| Pubblicità | Radio | Sport | Televisione | Trasporti | Varie | Links |

torna alla sezione "Televisione"
Televisione
torna alla sezione "Televisione"

torna all'indice delle schede di Caulfield
i varietà di una volta visti da Caulfield
torna all'indice delle schede di Cauldfield

 

Portobello (1977-83 / 1987)


Portobello fu una delle trasmissioni di maggior successo della RAI, condotta da Enzo Tortora a partire dal 1977 al 1983 e ripresa nel febbraio del 1987 dopo la conclusione delle traversie del conduttore. "Riprendiamo da dove c’eravamo lasciati" fu la sua frase di saluto, salutata da un lunghissimo applauso. Coadiuvato da "sua soavità" Renee Longarini, capocentralinista, e da inviate esterne ancora poco conosciute come Gabriella Carlucci e Eleonora Brigliadori. La colonna sonora era di Lino Patruno, grande Jazzista italiano già componente del gruppo dei Gufi, e la sua Portobello Jazz Band. Due gli appuntamenti fissi, "Dove sei" e "Fiori d’arancio". Nel primo venivano presentate storie di vita, generalmente del periodo bellico, nelle quali si ricercavano vecchie amicizie e persone dimenticate. Il secondo fungeva invece da agenzia matrimoniale, cercando di unire coppie e creare nuove famiglie. Il contorno era creato da svariati e eccentrici personaggi che proponevano in ogni puntata fantasiose invenzioni e surreali progetti, alla ricerca di finanziatori disposti a credere nelle loro idee. Alcune di queste divennero icone, come la spianata del Turchino per risolvere il problema della nebbia nella pianura padana. I protagonisti venivano accompagnati in una angusta cabina, abbinata ad un numero telefonico, e lì rispondevano agli interessati. Tutto si concludeva quando Tortora pronunciava il fatidico "Big Ben ha detto stop!". Protagonista assoluto era il pappagallo Portobello che apriva la trasmissione; taciturno e scontroso, di puntata in puntata un concorrente cercava inutilmente di fargli ripetere il proprio nome. L’impresa riuscì all’attrice Paola Borboni, che riuscì a strappare al pennuto il tanto atteso "Portobelooooo": i soldi della vincita vennero donati per permettere le cure di un bambino di Genova.
 

 


 

 entra in FORUMEMORIA
FORUMEMORIA - Il forum dei nostri ricordi

| Cibo e bevande | Cinema | Giochi | Libri, fumetti e riviste | Musica, hi-fi e strumenti |
| Pubblicità | Radio | Sport | Televisione | Trasporti | Varie | Links |

inizio pagina