torna alla Home Page
torna alla sezione "Televisione"

| Cibo e bevande | Cinema | Giochi | Libri, fumetti e riviste | Musica, hi-fi e strumenti |
| Pubblicità | Radio | Sport | Televisione | Trasporti | Varie | Links |

torna alla sezione "Televisione"
Televisione
torna alla sezione "Televisione"

torna all'indice delle schede di Guimug
i cartoni visti da Guimug
torna all'indice delle schede di Guimug

 

(Anime) Time Bokan series

- La Macchina Del Tempo
- Yattaman
(+ cover 45 giri)
- I Predatori Del Tempo
- Calendar Man
(+ mp3)
- Muteking


inizio pagina

La Macchina Del Tempo (Time Bokan)

Con il nome di Time Bokan (letteralmente “macchina del tempo”) si racchiudono tutte quelle serie surreali e fantastiche, al limite del demenziale in cui è affrontato il tema del viaggio nel tempo o attraverso altre dimensioni.
La prima in assoluto fu “La macchina del tempo” (Time Bokan – 1975) in cui vengono gettate le basi per tutta la lunga serie di produzioni similari.
Qui vediamo i soliti due protagonisti, sempre un ragazzo ed una ragazza, alla ricerca del nonno di lei sperdutosi nel tempo mentre cercava i preziosissimi “dinamanti”. Come guida hanno un pappagallo di nome Perosuke che li accompagna nelle loro peripezie a bordo del robot a forma di cavalletta che permette loro di viaggiare nel tempo.


inizio pagina

Yattaman (Time Bokan Series Yattaman)

La produzione seguente consacra definitivamente al grande pubblico questo nuovo genere molto “helzapoppin”, si tratta infatti del celeberrimo “Yattaman” (Time Bokan series-Yattaman – 1979).
In questa serie vediamo l’assestamento della tipologia dei personaggi , soprattutto per quanto riguarda i “cattivi”.
Infatti qui fa la sua prima comparsa ufficiale il mitico trio che sarà poi una costante di tutte le produzioni “Time Bokan”, con pochissime variazioni che riguardano solo il nome e l’abbigliamento.
In “Yattaman” è il “Trio Drombo” composto da una bionda vanitosa e fatalona, Miss Dronio e da due assistenti uno grosso, tardo ma fortissimo di nome Tonzula e da un genio della meccanica con un gran nasone ed una passione per le forme di femminili (soprattutto quelle di Miss Dronio) di nome Boyakki.
Più dei protagonisti (Ganchan e Jeannette) sono questi tre a fare la fortuna del cartone, le situazioni paradossali in cui si vanno a cacciare tentando di contrastare gli eroi diventano il punto focale di tutta la vicenda tanto che, ad un certo punto, gli autori della serie sfrutteranno il successo utilizzando le migliaia di lettere di bambini che settimanalmente gli arrivano usandone i suggerimenti in esse contenuti.
Difatti poco prima del combattimento il trio comunica che il modo di agire e le armi utilizzate sono state suggerite da questo o da quel piccolo spettatore in un vero e proprio angolo della posta.
Va da se che il combattimento finirà sempre male per loro che dovranno ritornare scornati e pesti (e solitamente con i vestiti a brandelli, così che in ogni episodio possiamo godere della lingerie di Miss Dronio), e dovranno affrontare la punizione che il loro capo ha pensato per l’occasione.

clicca per ingrandire...
la copertina
del 45 giri


inizio pagina

I Predatori Del Tempo (Time Patrol Tai Otasukeman)

La serie seguente esce nel 1980 e si intitola “I predatori del tempo” (Time patrol tai otasukeman), una serie che però in Italia non ha raggiunto le stesse vette di successo di Yattaman, forse a causa di una eccessiva esasperazione dei lati comico-demenziali a danno della storia, troppi sono gli stacchetti ed i siparietti che alla lunga stufano.
La storia parla di una pattuglia spaziotemporale che deve controllare il regolare svolgimento della storia, minacciata dal solito trio ( qui però la ragazza ha i capelli verdi).


inizio pagina

Calendar Man (Yattodetaman)
( scarica l'mp3 della sigla di "Calendar Man")

Come ho detto la storia passa senza lasciare una grande traccia di sé, ma è in arrivo quella che secondo me è la più spettacolare e divertente: “Calendar Man” (Yattodetaman – 1982).
In questa serie il livello di comicità e di accuratezza nella storia raggiunge il suo apice, abbiamo una commistione di generi che va dalla parodia, all’anime robotico fino all’anime drammatico, sempre però con i personaggi canonici.
La storia comincia quando nel regno di Calendar scoppia una lotta per il trono fra le principesse Domenica (la buona) e Lunedì (la solita cattiva) che aiutata dai soliti due scagnozzi Settembre ed Ottobre cerca di catturare un uccello magico chiamato “Cosmopavone”, la leggenda infatti dice che chi catturerà questo animale potrà sedere sul trono.
Domenica, per contrastare il trio malefico si fa aiutare da due ragazzi di nome Beppe Domani e Tina Ieri che insieme piloteranno un grande robot di nome Kingstar.
Beppe Domani infatti altro non è che l’alter ego dell’eroe Yattodetaman che, al suono di un flauto, appare sempre al momento di combattere.
Le battaglie ovviamente sono sempre nello stile delle “Time Bokan”, quindi piene di sipari comici ed è curioso notare come anche i robot qui siano dotati di una vita propria ed interagiscano con i personaggi.
Alla fine ovviamente il bene trionfa e per i tre cattivi c’è il castigo che li vede sempre finire con le ossa peste ed i vestiti a brandelli (qui la cattiva mostra sempre le sue grazie alla fine di ogni episodio).
Spesso si vedono come comparse anche i personaggi delle serie precedenti oppure molti episodi sono parodie di altre serie animate famose in quel periodo.


inizio pagina

Muteking (Tondemo Senshi Muteking)

L’ultima produzione del genere arrivate in Italia è stata “Muteking”, ma non ha riscosso molto successo, in Giappone ci sono molte altre serie che aspettano solo qualcuno che si decida a portarle da noi.

 


 

 entra in FORUMEMORIA
FORUMEMORIA - Il forum dei nostri ricordi

| Cibo e bevande | Cinema | Giochi | Libri, fumetti e riviste | Musica, hi-fi e strumenti |
| Pubblicità | Radio | Sport | Televisione | Trasporti | Varie | Links |

inizio pagina